Salute e igienizzazione della cabina camion

Salute e sanificazione della cabina del camion

In Italia gli automobilisti passano 5 anni e 7 mesi nel veicolo (documento “La mia vita in auto” redatto dall’Istituto di ricerca CSA Research), e i camionisti che ci vivono nell’abitacolo?

Rappresentanti, commerciali, camionisti, corrieri, tassisti e autisti ncc sono le figure che vivono l’abitacolo del veicolo come una seconda casa! Un trasportatore, ad esempio, passa in media 56 ore alla settimana a bordo del proprio camion.

Ecco che prendersi cura dell’ambiente in cui si vive, anche se su quattro ruote, diventa fondamentale. Avere un abitacolo igienizzato e sano è quindi fondamentale per la propria salute. Pensiamo al climatizzatore: in soli 10 minuti respiriamo 70 litri di aria che dall’esterno passano nell’impianto ed entrano all’interno.

Aria condizionata nell’abitacolo di camion e tir

camionista al volante con clima igienizzato

A seconda delle condizioni climatiche e dei luoghi di percorrenza del mezzo, esempio l’autostrada, anche dopo pochi mesi si possono accumulare sporcizia e microrganismi all’interno del sistema di climatizzazione. Spazi stretti ed umidità favoriscono il proliferare di agenti contaminanti nelle sottili lamelle dell’evaporatore. Il filtro abitacolo ci protegge dall’aria poco pulita proveniente dall’esterno (gas di scarico, polveri, sporcizia, ecc) ma non è sufficiente a garantire la pulizia dell’intero impianto dell’aria condizionata. Tutto questo spesso accade molto prima della formazione del cattivo odore!

Per questo motivo è importante che l’impianto di climatizzazione sia controllato e pulito almeno una volta l’anno.

TUNAP ha sviluppato la migliore soluzione al mondo: airco well®, il sistema professionale per la pulizia dell’impianto clima, per assicurare anno dopo anno aria pulita ed eliminare sporco, pollini, allergeni e agenti contaminanti esattamente lì dove si formano: nell’evaporatore e nello scatolato del filtro abitacolo.

La cabina come una seconda casa perché pulire e sanificare le superfici

Numerosi studi hanno dimostrato che l’auto è un covo di batteri, lo stesso può dirsi dei camion e furgoni per le consegne. Ad esempio sul volante possono annidarsi più germi e batteri rispetto ad una tavoletta di un gabinetto. Si possono trovare alte concentrazioni di microbi anche su chiavi, maniglie, comandi delle portiere, cinture di sicurezza e il regolatore del volume della radio. 

Le superfici toccate più spesso sono quindi potenzialmente pericolose perché, oltre a germi e batteri, possono ospitare un virus e questo potrebbe entrare nel nostro organismo quando, dopo averle toccate, ci tocchiamo occhi, naso o bocca con la stessa mano. Sanificare l’abitacolo del camion abbassa i rischi di contagio per l’autista, per le merci che trasporta e per chi entra in contatto con il mezzo per altri motivi, come può essere un meccanico durante una riparazione.

punti critici all'interno della cabina

Limitarsi a rimuovere la polvere con una semplice passata non è sufficiente, per combattere batteri e germi bisogna combinare azione chimica e azione meccanica. Solo con l’utilizzo di sostanze a base di alcool (alcol etilico e alcol isopropilico) si andrà a sciogliere lo strato adiposo del virus, evitando così il contagio.

Quando si parla di disinfettante per le superfici, la classificazione che si deve verificare sul flacone è la PT2. Se poi vi è anche riportata la sigla PT1, allora significa che questo prodotto è adatto anche per disinfettare le mani. TUNAP ha sviluppato un prodotto 2 in 1: I5880 Contra Sept® è un Presidio Medico Chirurgico adatto per mani e superfici ed elimina batteri, funghi e virus con involucro. Grazie alla sua esclusiva formulazione spray, non lascia quella fastidiosa sensazione di appiccicaticcio e lo rende facile e piacevole nell’applicazione. 

Ripristino dei dispositivi di sicurezza passivi della cabina

Oltre a igienizzare le superfici e l’impianto di climatizzazione è anche importante utilizzare le sostanze giuste per la manutenzione all’interno del veicolo.

TUNAP ha sviluppato nei suoi laboratori tecnologicamente all’avanguardia Human + Technology®: una linea di grassi, oli e detergenti che ripristinano le lubrificazioni originali e la sicurezza del camion, come cinture di sicurezza e binari del sedile. Questi sistemi vanno regolarmente manutenutati per garantire la sicurezza in cabina.

Queste le sostanze della linea TUNAP sono prive di n-esano, profumazioni e coloranti che provocano allergie. L’ n-esano è un solvente incolore ed altamente volatile che viene spesso utilizzato in prodotti per la pulizia, ma che può provocare danni irreversibili al sistema nervoso centrale. Un’esposizione eccessiva a questo idrocarburo, può causare mal di testa, intorpidimento e paralisi muscolare.

Trasporto sicuro di alimenti secondo il protocollo HACCP

Nella distribuzione di alimenti l’aspetto igiene è ancor più fondamentale per preservare salute e qualità dei prodotti. Per questo motivo troviamo prodotti conformi allo standard HACCP nella linea ECO TUNwash, in grado di eliminare qualsiasi traccia di sporco e qualsiasi organismo batterico negli ambienti, ad esempio nel trasporto in celle frigo. Efficacia, rispetto dei materiali e soluzioni non nocive per le persone, questi sono i 3 punti cardine dei detergenti professionali TUNAP idonei al protocollo HACCP. La nuova linea ECO inoltre è 100% biodegradabile.