Vacanze in camper: 4 consigli per prepararsi alla partenza

Vacanze in camper: 4 consigli per prepararsi alla partenza

La voglia di vacanze inizia farsi sentire e, nonostante le restrizioni imposte dall’emergenza Coronavirus e la conseguente crisi economica, il 61% degli italiani quest’anno non rinuncerà ad una settimana di relax fuori porta. Cambiano però le abitudini delle famiglie, che cercano soluzioni sicure ed economiche per le proprie vacanze. È stato registrato, infatti, un calo del 25% delle prenotazioni di voli: la maggior parte dei nuclei familiari, se non strettamente indispensabile, partiranno per le vacanze in auto anziché in aereo per evitare gli spazi ristretti e affollati, e viaggiare in sicurezza e tranquillità.

Il camper tra le opzioni preferite dagli italiani

Il trend dell’estate 2020 saranno le ferie in camper (le piattaforme di rent hanno subito un aumento delle prenotazioni del 66%) perché, oltre ad essere meno dispendiose di quelle in hotel, concedono maggiore libertà di spostamento e di orari e l’occasione di stare a stretto contatto con la natura.


La scelta del camper dà la possibilità di trasportare animali o attrezzature voluminose e di avere tutto ciò che serve a portata di mano, una comodità non trascurabile soprattutto per chi ha bimbi piccoli o per coloro i quali amano il cicloturismo e non vogliono rinunciare a portare in vacanza anche la loro bicicletta.
Senza contare che, potendo gestire le pulizie in autonomia, molte famiglie si sentono più sicure a viaggiare con un camper di proprietà o a noleggio, nel quale la pulizia e l’igienizzazione degli ambienti possono essere svolte di frequente e in base alle particolari esigenze di chi vi alloggia. Ma cosa bisogna sapere quando si organizza una vacanza in camper con i bambini?

4 consigli per una partenza in totale relax

  • Pianifica il percorso prima della partenza e stabilisci delle tappe

Prevedi delle pause almeno ogni 2-3 ore perché i bambini, soprattutto se piccoli, tendono a stancarsi e ad innervosirsi. Un buon modo per tenere vivo il loro entusiasmo è quello di coinvolgerli nei preparativi, offrendo loro la possibilità di scegliere quali posti visitare tra quelli previsti nell’itinerario prestabilito.

  • Cerca fin da subito di organizzare gli spazi

Il camper consente di trasportare comodamente ogni cosa, ma attenzione a non esagerare perché i suoi spazi sono ristretti e stiparlo di attrezzature e oggetti (che probabilmente non userai mai) non ti aiuterà certo a trascorrere delle vacanze serene e rilassanti. Fai una lista delle cose strettamente necessarie, poi rileggila e chiediti se tutto ciò che hai inserito è essenziale. Anche i piccoli potranno portarsi dietro solo i giochi per loro più importanti: riserva loro dei piccoli spazi e insegnagli a tenerli puliti e in ordine.

  • Igienizzate a fondo gli ambienti

Il camper è una vera e propria casa su ruote, in cui si cucina, si dorme, si fa la doccia, si guarda la tv…ed esattamente come una casa va pulito e igienizzato in profondità, per evitare l’accumulo di sporcizia. Nel caso in cui il camper sia di tua proprietà, una pulizia accurata e attenta può essere sufficiente prima di mettersi su strada. Più cautele, invece, sono necessarie nel caso in cui il camper venga noleggiato: in questo caso, puoi rivolgerti ad un’impresa specializzata nell’igienizzazione di mezzi di trasporto, per poter partire in sicurezza e tranquillità. Molto spesso questo tipo di servizio è offerto direttamente dalla ditta di noleggio, altre volte viene svolto su richiesta e comporta una maggiorazione sul prezzo.

  • Fate un controllo approfondito della vettura

Diversamente dalla macchina, il camper viene utilizzato poche volte all’anno e per periodi molto brevi, per questo necessita di un controllo approfondito prima di poter tornare operativo. Verifica che la pressione degli pneumatici sia nella norma, che il carburante sia protetto con un additivo per evitare il rischio di invecchiamento e ossidazioni, che l’olio sia al giusto livello e che il climatizzatore sia perfettamente funzionante. E a proposito di climatizzatore, lo sai che può essere sottoposto ad una pulizia profonda?

Pulizia dell’impianto di climatizzazione: se ne occupa airco well®

Contrariamente a ciò che si pensa, non basta cambiare il filtro dell’impianto di climatizzazione per avere aria pulita all’interno del veicolo. Quando l’aria viene convogliata nell’impianto, infatti, entra a contatto con alcuni componenti particolari come l’evaporatore (il responsabile della refrigerazione dell’aria) e lo scatolato porta filtro, dove può rilasciare polvere, pollini e acari. Se non sottoposti ad una accurata pulizia, quindi, questi elementi possono diventare il luogo ideale per la proliferazione degli agenti contaminanti che vengono poi respirati da chi è a bordo del veicolo.

La pulizia è efficace soprattutto quando coinvolge anche le parti non visibili, proprio perché è lì che con maggiori probabilità vanno ad annidarsi polvere e polline (puliresti mai casa tua senza passare l’aspirapolvere sotto i mobili?). Ecco perché TUNAP ha brevettato l’innovativo sistema airco well®, una tecnologia che, attraverso specifici prodotti per l’igiene, assicura un ambiente purificato in cui respirare aria fisiologicamente pulita all’interno della tua auto, o del tuo camper. airco well® usa solo prodotti testati e certificati, adatti anche alle persone allergiche o asmatiche, per il benessere tuo e dei tuoi bambini.